L’internazionalizzazione è uno dei pilastri per lo sviluppo dell’economia calabrese. Per questo motivo, l’attenzione che la Camera di Commercio di Catanzaro, ormai da due anni, riserva a questo tema è elevata. Determinante, il tal senso, l’input del presidente Daniele Rossi e della sua Giunta che proprio sull’internazionalizzazione hanno deciso di costruire gran parte dell’attività promozionale della CCIAA.

 

Per dare ulteriore profonditĂ  e ampiezza di sviluppo alla strategia a sostegno delle imprese locali la Giunta camerale ha quindi deciso di conferire a Frank Carioti, imprenditore calabrese da decenni emigrato in Australia e profondo conoscitore dei mercati internazionali, il compito di coordinare un gruppo di lavoro costituito da altri imprenditori calabresi all’estero. Una task force di cui farĂ  parte anche il consigliere camerale Saverio Nisticò e che – a titolo gratuito – si occuperĂ  di redigere un’innovativa strategia per l’internazionalizzazione delle imprese locali, un documento che potrĂ  essere sottoposto alla Regione Calabria e che potrĂ  essere base per l’intero comparto imprenditoriale regionale. Il contributo offerto dagli imprenditori che costituiranno la task force sarĂ  anche quello di diffondere, attraverso case histories personali e condivisione delle buone pratiche, le linee guida per operare con successo nell’export mantenendo la produzione in Calabria.

 

«Frank Carioti ha saputo, negli anni, sviluppare un’enorme rete di contatti e connessioni imprenditoriali che lo hanno portato ad essere una risorsa importantissima nel contesto commerciale in Australia – ha spiegato Rossi -. La sua esperienza, al servizio della CCIAA di Catanzaro e quindi delle imprese catanzaresi, è una grandissima opportunitĂ . Voglio quindi ringraziarlo per l’immediata disponibilitĂ  che ha offerto a coordinare una task force che si occupi di strategie per l’internazionalizzazione e per le idee che ha subito messo sul tavolo, sintomo di una grandissima voglia di lavorare in maniera rapida e concreta per costruire un ponte funzionale e pratico tra le imprese calabresi e il resto del mondo. A lui, al consigliere Nisticò e a tutti quelli che saranno i componenti di questa task force va il mio piĂą sincero augurio di buon lavoro, con la certezza che sapranno approntare una strategia efficace e applicabile».