Carlo Miglio, Presidente Provinciale di Catanzaro della Federazione Italiana Tabaccai, è stato eletto Delegato Territoriale FIT della Calabria. La nomina è avvenuta lo scorso 23 maggio, nell’ambito del rinnovo delle cariche dei vertici nazionali a Roma.

La FIT –  Federazione Italiana Tabaccai, è l’organizzazione sindacale che da sempre rappresenta i rivenditori di generi di monopolio e nasce con l’esigenza di rappresentare e riconoscere ai tabaccai il ruolo sociale, culturale e commerciale che la categoria ha acquisito nel tempo. Grazie alla presenza dei Sindacati Provinciali e delle Delegazioni Territoriali nei capoluoghi di provincia, agisce in tutto il territorio nazionale. Gli associati sono 48 mila e rappresentano la quasi totalitĂ  delle rivendite in Italia.

La tabaccheria ormai è diventata un insostituibile punto di riferimento per il cittadino, poiché oltre a vendere tabacchi costituisce un vero e proprio centro multiservizi. Si possono infatti pagare utenze domestiche, tributi locali, multe, bollo auto, effettuare ricariche telefoniche, acquistare carte prepagate ricaricabili e tanto altro ancora.

E, grazie al recente accordo tra la FIT e Poste Italiane, le tabaccherie faranno parte della nuova rete di accesso ai servizi per l’e-commerce. Pertanto saranno abilitate ad effettuare spedizioni prepagate o preaffrancate, potranno essere punto di ritiro dei pacchi e della corrispondenza, ma anche un luogo dove portare i resi destinati alle società di vendita online. La rinnovata collaborazione tra queste due principali reti italiane rappresenta per la categoria un ulteriore passo in avanti per migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini.

Uno degli impegni più importanti che la Federazione sta seguendo con molta attenzione da tempo è l’attività di prevenzione e di contrasto dei fenomeni legati alla criminalità diffusa a danno dei rivenditori di generi di monopolio. Per questo motivo i Sindacati Provinciali Fit e le Prefetture delle singole città hanno sottoscritto nel corso degli anni un Protocollo sulla Sicurezza.  Tale accordo, oltre a prendere atto delle peculiarità che caratterizzano le rivendite di generi di monopolio, ha come scopo quello di incrementare gli strumenti di videosorveglianza, di sicurezza e di promuovere sotto la direzione del Prefetto, incontri periodici di coordinamento delle Forze di Polizia ed i referenti della Federazione.

La FIT si occupa anche della formazione dei tabaccai attraverso corsi erogati con la collaborazione delle Amministrazioni Pubbliche, degli Enti e dei soggetti legati al mondo delle tabaccherie. I corsi sono ideati appositamente per il conseguimento dell’idoneità professionale e riguardano l’approfondimento di tutte le tematiche di settore.

Alla FIT aderisce il Sindacato Totoricevitori Sportivi per la parte dei giochi in tabaccheria. In particolar modo segue un tema di particolare rilevanza: il gioco legale, iniziando una campagna di sensibilizzazione dal titolo “Sì al gioco legale, no al proibizionismo” per contrastare i provvedimenti legislativi che alcune regioni hanno emanato contro il gioco d’azzardo. Queste norme prevedono, fra le altre cose, una distanza minima tra le tabaccherie dotate di slot machine e i luoghi sensibili. Il rispetto di tali normative ha comportato e comporterà l’eliminazione di numerosi apparecchi di intrattenimento con conseguente diminuzione di posti di lavoro e un danno per le entrate erariali che coinvolgerà inevitabilmente il tessuto economico locale. L’obiettivo di STS è quello di intraprendere tutte le iniziative possibili per tutelare il gioco pubblico e rivedere le norme che pregiudicano irrimediabilmente le attività dei tabaccai.

La Federazione Italiana Tabaccai da anni ha puntato forte sulla qualitĂ  e sulla professionalitĂ  dei tabaccai, impegnandosi ad agire nella consapevolezza di un atteggiamento socialmente responsabile e prioritario su ogni altro interesse. Un impegno da continuare, coltivare e che renderĂ  sempre piĂą forte la rete dei tabaccai.