Eletti i componenti della segreteria della Cgil Area Vasta Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia che affiancherà il segretario generale Enzo Scalese. L’elezione è avvenuta questa mattina, nel corso dell’Assemblea generale convocata a Lamezia Terme presso la Fondazione Terina, alla presenza dell’intera Segreteria regionale della CGIL Calabria.

L’assemblea, quindi, a larghissima maggioranza, ha eletto nell’organismo dell’Area Vasta: Emanuela Arena, Antonio Cimino, El Faya Marwa, Franco Grillo, Rossella Napulano, Battista Platì ed Ernesta Taverniti.

La segreteria neo eletta è caratterizzata, oltre che da un marcato rinnovamento generazionale, da una qualificata rappresentanza del mondo del lavoro pubblico e privato: ben quatto dei sette componenti eletti è, infatti diretta espressione dei posti di lavoro. Sono, inoltre, rappresentati associazionismo, migranti e seconde generazioni, e precari.

Dal punto di vista della differenza di genere, l’organismo esecutivo vede una composizione paritaria, ben oltre anche le indicazioni statutarie. “Si tratta di un segnale importante di attenzione verso le politiche di genere e la valorizzazione delle donne e del lavoro femminile, all’interno dei massimi organismi di direzione della Cgil – sottolinea il segretario generale Scalese -. Una composizione della segreteria frutto di criteri politici innovativi, che ha guardato oltre la ritualitĂ  proiettando la CGIL Area Vasta Catanzaro Catanzaro-Crotone-Vibo, nel futuro, partendo dalla rappresentazione della realtĂ  del mondo del lavoro e della produzione calabrese”.

L’azione della neo eletta segreteria si caratterizzerà sull’attenzione che sarà posta alle vertenze e alle proposte in merito al lavoro, contratti e diritti e si concentrerà sui principali punti della relazione programmatica presentata dal Segretario Generale in occasione della sua elezione, vale a dire: contrattazione inclusiva di sito, Recupero e sviluppo Aree Interne tra innovazione e tradizione, Reti, Infrastrutture e Trasporti, Bonifiche e Tutela del Territorio ed Agricoltura.