Il risultato di gestione del Comalca, certificato dal bilancio chiuso in positivo per oltre 100mila euro, è una notizia che non sorprende ma che certamente inorgoglisce», ha detto Daniele Rossi, presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, socio di maggioranza assoluta del Consorzio Mercato Agricolo e Alimentare della Calabria, commentando l’approvazione del bilancio 2019 con cui il mercato ha consolidato la chiusura in attivo già ottenuta nel 2018.

«Il Comalca – ha aggiunto Rossi – si conferma quindi come una realtĂ  imprenditoriale seria
e affidabile, un Ente a partecipazione pubblica che regolarmente chiude i suoi conti in
utile, il che è già di per sé una rarità in Italia. Ecco perché dispiace che la Regione
Calabria, qualche mese fa, abbia deciso di cedere le proprie quote. Ma questo, come si
vede con i fatti, non ha minimamente intaccato la capacitĂ  operativa del mercato.

C’è da
dire, poi, che il mercato è in crescita anche grazie al lavoro sinergico che la Camera di
Commercio e il Comune di Catanzaro, nella persona dell’assessore Alessio Sculco
delegato dal sindaco Abramo a seguire l’attività del mercato, stanno portando avanti.
Quella del Comalca è una bellissima pagina che, ne sono certo, continuerà a crescere fino
a diventare un punto di riferimento del settore anche oltre i confini regionali perché ci sono
in cantiere delle idee e dei progetti di grande respiro».

L’approvazione del bilancio è arrivata nel mezzo della bufera Covid-19, un’emergenza
epidemiologica a cui il Comalca ha però risposto con prontezza e determinazione: «Le
misure attivate dal Cda del Consorzio Mercato Agricolo e Alimentare della Calabria in
queste settimane di emergenza sanitaria sono motivo di particolare soddisfazione per la
Camera di Commercio di Catanzaro.

Grazie a quanto fatto dal management, il Comalca è un mercato in piena attivitĂ , continua garantire ogni giorno frutta e verdura fresche sulle tavole di tutti i calabresi e lo fa mantenendo gli standard di sicurezza igienico-sanitaria ai livelli piĂą alti, garantendo così il rispetto delle norme governative ma al contempo permettendo agli operatori del settore di non risentire della crisi economica sottostante all’emergenza sanitaria – ha aggiunto il presidente -.

Si tratta quindi della dimostrazione delle capacità operative e gestionali del management e dei dipendenti a cui si è aggiunta la fondamentale e positiva collaborazione degli operatori: a tutti loro va il mio ringraziamento mio e quello dell’Ente che rappresento».