Lo sviluppo dell’economia del territorio dell’area centrale della Calabria è il tema che è stato
affrontato nel corso dell’incontro istituzionale tra il segretario generale della Camera di
Commercio di Catanzaro Bruno Calvetta e Alessandro Campagna, direttore generale del
Salone Nautico di Genova.

La più importante manifestazione dedicata al settore nautico in Italia che si è tenuta nel
capoluogo ligure nei giorni scorsi è stata dunque l’occasione per avviare un confronto sulle
potenzialità della Calabria nell’ottica di un’iniziativa espositiva che coinvolga le province di
Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia: «Il settore nautico – ha spiegato Calvetta – rappresenta unmercato particolarmente interessante per la nostra regione. Non solo per gli  aspetti turistici ad esso connessi, com’è facilmente intuibile, ma anche perché le imprese calabresi che operano nel settore sono di particolare rilievo per capacità produttiva, know-how e capacità di innovazione.

Crediamo quindi che sia utile ragionare con i principali attori nazionali degli eventi fieristici
nautici affinché si possa costruire un progetto che coinvolga direttamente le aziende e i territori dell’area centrale calabrese. Immagino, ad esempio, un “tour del periplo” della Calabria che coinvolga direttamente le strutture portuali e diportistiche di Cirò, Crotone, Le Castella, Catanzaro, Tropea e Vibo Valentia».

L’Ente camerale catanzarese, capofila nel guidare l’accorpamento tra le Camere di Commercio delle tre province dell’area centrale calabrese, pianifica e progetta, quindi, già in proiezione futura, ragionando sulle potenzialità complessive di un’area vasta, anche in continuità con quanto proposto e valutato dalla Giunta camerale negli anni scorsi.