La farina, il pane, l’olio. Quasi un “dipinto” della nostra tradizione piĂą antica che ci fa sentire, con tutte le nostre emozioni piĂą profonde, a “casa”.

Il progetto culturale “Naturium” farà rivivere questa straordinaria esperienza (di gusto, sapore, calore umano), sabato mattina 5 dicembre, dalle ore 9 alle ore 13. Appuntamenti dislocati nei centri del progetto “Naturium” in Calabria, a Montepaone Lido, Satriano e Rende. Verranno presentate ben sei varietà di farine prodotte con grano di filiera calabrese (al cento per cento), una particolarissima di farina di ceci e una di mais. La caratteristica che dà ulteriore valore al prodotto?

E’ tutto macinato a pietra, proprio come una volta, dal mulino “La Spiga” costruito da Giovanni Macrina a Gasperina, caratteristico centro collinare dello jonio catanzarese. Le varietĂ  di farine, autentiche e naturali, nascono nei dieci ettari di terreno coltivati ad hoc per garantire lo sviluppo di un progetto di “filiera chiusa” dalla qualitĂ  eccezionale. Per l’occasione, mezzo chilo di farina verrĂ  dato in omaggio a tutti coloro i quali vorranno partecipare alla presentazione. E durante la mattinata verrĂ  anche proposta una degustazione gratuita di pane cotto in forno a legna e realizzato con farina di tipo “1” macinata a pietra, lievitato con pasta madre. Il tutto “condito” con un buonissimo olio extravergine di Gasperina “Terre di Calabria”: una tradizione della famiglia Macrina, dal 1832.