Una nuova sfida avvincente per Legacoop Calabria: diffondere la cultura cooperativa, attraverso la produzione di beni e servizi che incidano in modo stabile e duraturo sulla qualità della vita sociale ed economica della comunità. Il punto di incontro e partenza è  Domanico, un piccolo borgo della provincia di Cosenza con poco meno di 1.000 abitanti a circa 15 chilometri dal capoluogo di provincia.

Un borgo che risente delle dinamiche di spopolamento tipiche delle aree interne ma mantiene una vitalità che, se ben guidata ed organizzata, può esprimere interessanti esperienze di innovazione sociale e di welfare territoriale.

Delle potenzialitĂ  del borgo e della possibilitĂ  di costituire la cooperativa di comunitĂ  di Domanico ha discusso con i rappresentanti istituzionali, alla presenza di Maurizio De Luca, Vicepresidente Legacoop Calabria con delega alla cooperazione di comunitĂ .

“La recente esperienza della pandemia ha evidenziato caratteristiche positive della comunità domanichese esaltando le capacità di reinventarsi e di stare vicino a chi ha bisogno – spiega De Luca -. La vitalità della comunità e la dinamicità di un sindaco lungimirante, sono gli ingredienti giusti per avviare un percorso di rigenerazione dal basso”.

Legacoop Calabria ha colto da subito la sfida mettendosi al fianco dell’amministrazione ma, soprattutto, della comunità e di tutti coloro che vorranno mettersi in gioco per costruire un modello di impresa territoriale, una cooperativa di comunità.

“La scommessa è avvincente – afferma ancora De Luca – la nostra associazione si mette in gioco al fianco dei territori per diffondere cultura cooperativa, per stimolare cittadinanza attiva, per promuovere la gestione di beni comuni, per garantire principi di solidarietĂ  diffusa e per generare nuova economia”.