Il coronavirus è intervenuto pesantemente sull’economia, intercettandone negativamente ogni processo, al punto da rendere assai difficoltosa la gestione, anche del solo quotidiano, da parte di tutti i cittadini calabresi indipendentemente dal loro ceto di appartenenza.

In sintesi, il virus ha azzerato ogni certezza ad aperto, per tutti, un’era di ignote prospettive dalla quale sarà possibile uscire solo dietro la spinta di un sistema di competenze, pur nell’ambito di una forte attitudine al cambiamento.

Nell’immediato,in considerazione del grave stato di bisogno generato dal coronavirus, le attitudini da possedere coincidono con le capacità di risposta a domande elementari: Circoleranno risorse corrispondenti all’entità dei bisogni?Dureranno le risorse fino al momento dell’effettiva ripresa? Se no, quale soluzione dovranno adottare le famiglie per evitare il peggio? Ed infine: le provvidenze statali e regionali sono realmente rispondenti a questi bisogni di continuità?

Coldiretti,Confartigianato, e Federproprietà della provincia di Catanzaro avviano, con immediatezza, su queste tematiche uno strumento, elementare ma non banale, di pronta consultazione per tutti: il DIzionario attivo dell’Emergenza e della Solidarietà.
Vediamo come si articola. Le singole tematiche saranno codificate alfabeticamente in uno schema che conterrĂ :a) le fonti normative o provvedimentali che si propongono di intervenire sul singolo bisogno e: b) il percorso da affrontare per ottenere una possibile soluzione.

Il dizionario conterrà, quindi, sia l’indicazione degli argomenti sui quali si registrano i più perversi effetti della crisi (es. A/ alimenti, affitti) sia le soluzioni apprestate dal sistema (es. buoni spesa, contributi alloggiativi) e, in corrispondenza, i percorsi burocratici ed amministrativi per affrontare le problematiche.

Secondo le Organizzazioni che hanno dato luogo all’iniziativa,il momento, difficile, impegna una risposta corale, collettiva e trasversale, escludendo che ciascuno finisca semplicemente per tutelare “i suoi”, così contravvenendo al principio di solidarietà, che mai come in questo momento risulta fondamentale.

Ma il dizionario non sarà il tradizionale “vademecum” di circostanza perché Coldiretti, Confartigianato e Federproprietà hanno voluto aggregarvi l’aggettivo attivo che, attraverso la figura di “interlocutori esperti” messi a disposizione presso gli uffici dei promotori, ne caratterizza la qualità e lo rende un vero e proprio servizio dialogante con il territorio.
Per questo dal 7 Maggio gli interlocutori delle tre organizzazioni saranno gratuitamente al sevizio di tutti i cittadini della provincia col seguente calendario:

Lunedì 9.00- 12.00 sportello Coldiretti – Catanzaro, Via Gabriele Barrio n. 35
Mercoledì 9.00-12.00 sportello Confartigianato- Catanzaro, Via Lucrezia delle Valle n. 56
Venerdì 9.00- 12.00 sportello Federproprietà- Catanzaro, Via Eugenio De Riso n. 27