La vicenda giudiziaria che coinvolge un dipendente di questo Ente camerale è indubbio che veda la stessa Camera di Commercio ricoprire il ruolo di parte lesa. A tale proposito, infatti, gli uffici, con in testa il presidente Daniele Rossi e il segretario generale Maurizio Ferrara, si sono sin da subito messi a disposizione degli inquirenti al fine di garantire la massima trasparenza su tutti gli atti per i quali si renderĂ  necessario indagare per fare piena luce sulla vicenda: «L’Ente – ha inoltre sottolineato il presidente Rossi – difenderĂ  la propria onorabilitĂ  e il lavoro serio, costante e quotidiano dei suoi dipendenti in ogni sede in cui sarĂ  necessario farlo, a garanzia dell’equitĂ  e della trasparenza dell’attivitĂ  svolta dalla Camera di Commercio e di tutti i soggetti iscritti, che proprio nel rispetto assoluto e inderogabile delle normative da parte dell’Ente trovano l’affermazione dei propri diritti. La Camera di Commercio di Catanzaro negli anni ha sempre dimostrato la sua funzione sociale e la sua piena integritĂ  morale a servizio delle imprese, dei professionisti, dei cittadini e dello Stato: su questa scia proseguirĂ  il nostro impegno».